Se in I’m ready to RUN lo scopo del video era la ricerca della libertà ma anche un modo per dire “se vogliamo ottenere qualcosa, dobbiamo muoverci“, con I‘m ready to FIGHT, fratello spirituale di quel progetto, abbiamo “se vogliamo ottenere qualcosa, dobbiamo combattere“.

Sono temi a me particolarmente cari perchè rappresentano porzioni della mia vita, momenti in cui ho iniziato a muovermi per ottenere l’obiettivo che mi ero prefissato e momenti in cui ho dovuto combattere per non perdere quello che avevo guadagnato con forza e sacrifici. E questo video vuole parlare proprio di questo. Vuole essere un ‘mostrare‘ ma anche un ‘incoraggiare‘.

Il progetto inizia quindi proprio da Noi, persone comuni che lottano, indipendentemente dalla razza e dal sesso. Persone che incominciano a prepararsi per la loro battaglia personale, persone che salgono sul ring della vita per sferrare il loro colpo decisivo. Ma qualcosa va storto e la prima battaglia non va bene. Perdiamo, cadiamo, sprofondiamo in un oceano. I nostri movimenti sono rallentati, i nostri sensi sono limitati, siamo in difficoltà e crediamo che non ce la faremo mai. Ed è così, fino a quando non prendiamo il coraggio e la forza per sferrare un colpo ben assestato che destabilizzi il nostro avversario (reale o apparente che sia). Ci riusciamo. Ci alziamo. Combattiamo. Più forte e più forti di prima. Non ci fermiamo. Veniamo di nuovo colpiti. Combattiamo. Vinciamo.

Ma è così importante vincere? La verità è che alcune battaglie le vinciamo, altre le perdiamo (secondo me nella sconfitta risiede un minimo di vittoria, anche solo per un’eventuale arricchimento personale) ma, alla fine, quello che conta è il provarci. Come c’è scritto sul muro di una sequenza di allenamento di questo filmato: “Winning isn’t everything, but wanting to win is.”

E allora cerchiamo di provarci.

Software Utilizzati
Musica
Video utilizzati
Metadati
FacebookTwitterVimeoLinkedinInstagram
@